giovedì 16 maggio 2013

Working Capital 2013

Una buona notizia per chi ha un sogno nel cassetto, un’idea attraente e innovativa in attesa di essere realizzata, ha aperto i battenti il Working Capital 2013 e, questa volta, lo fa con interessanti novità che faranno la gioia di tutti coloro che hanno nella mente un progetto, ma non hanno a disposizione i fondi e le risorse necessarie per realizzarlo.

Il progetto Telecom è partito il 19 aprile e terminerà il 30 settembre, presentandosi in 3 grandi città italiane, Roma, Milano e Catania che, in questo arco di tempo, diventeranno i luoghi privilegiati dell’incontro tra startupper, investitori e community.

Queste 3 città diverranno 3 nodi, in cui nei mesi di luglio, settembre e ottobre i partecipanti potranno seguire un percorso, detto di accelerazione, dove incontrare dei mentor che saranno in grado di seguirli nel processo di realizzazione del loro sogno attraverso l’ascolto, il consiglio e l’accompagnamento in tutte le fasi, compresa quella di gestione del business.

In questo 2013 i Grant d’impresa non saranno più “solo” 20 ma diventeranno 30 e ognuno avrà il valore di 25 mila euro; potranno beneficiarne startup con idee concretizzabili in ambito internet, digital, life, mobile, green ed evolution. Requisito per partecipare è però che il team sia composto da almeno 2 elementi.

Di questi 30, 15 grant saranno attribuiti a chi sarà selezionato per partecipare ai programmi di accelerazione mentre altri 15 saranno riservati a chi abbia partecipato alla call Grant d’impresa, comprendendo anche progetti non considerati idonei o che abbiano scelto deliberatamente di non partecipare al programma di accelerazione.

Un’ulteriore novità è costituita dal Repository WCAP, nato dalla collaborazione con la Kauffman Society, che permette di inserire all’interno di una piattaforma tutti i progetti che fino a questo momento hanno preso parte al progetto e, garantendogli visibilità, li mette a disposizione di investitori sia italiani sia internazionali.

Se avete un sogno o un’idea che ancora non avete realizzato, caricate il progetto entro il 30 maggio, consultate la pagina Facebook per leggere l’intero regolamento, e tenervi aggiornati sulle iniziative e il proseguimento del concorso.

Noi italiani siamo noti per molte cose nel mondo e il nostro ingegno ci fa onore; in molti, ne sono sicura, hanno un progetto chiuso in un cassetto e non possono o non riescono a realizzarlo per mancanza di fondi e di qualcuno che creda nelle loro idee. Con Working Capital 2013 le cose possono cambiare, ci sono persone disposte ad ascoltare e investitori pronti a finanziare perciò, vale la pena tentare e cercare di realizzare il proprio sogno.

Siete pronti allora? Visitate il sito dedicato, e tutto potrà cambiare. 

 



Articolo sponsorizzato

14 commenti:

  1. bella iniziativa per i giovani
    monica c.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora è perfetto anche per noi ;-)

      Elimina
  2. Sono felice che sia coinvolta Catania! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non hai scuse per non partecipare allora! :-)

      Elimina
  3. Risposte
    1. Concordo, in Italia c'è molta creatività, è giusto darle spazio :-)

      Elimina
  4. Innovazione e talento .. doti non alla portata di tutti; è giusto far emergere chi li ha.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me mancano perciò, largo agli altri :-)

      Elimina
  5. ottima iniziativa, grazie per la segnalazione volo al sito dedicato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, e se hai un progetto nel cassetto non farti scappare l'occasione :-)

      Elimina
  6. Ritengo sia un ottima iniziativa atta al rilancio di talenti emergenti che in questo contesto di crisi economica non riescono a a trovare il loro giusto spazio. Un'opportunità in più quindi ben venga progetto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non posso che concordare, abbiamo tanti talenti sprecati, speriamo che questo progetto sia d'aiuto ai meritevoli :-)

      Elimina
  7. Ne avevo già sentito parlare. Grazie per i dettagli. Penso che sia un'iniziativa molto utile per chi ha talento e idee ma non sa da dove iniziare.

    RispondiElimina